VERIFICA IMPIANTO TERMICO

verifica impianto termico

LA VERIFICA DELL’IMPIANTO TERMICO PERIODICA PER IMPIANTI INFERIORI AI 35 KW, E’ SEMPRE PIU’ FREQUENTE.

In occasione del controllo per l’anno 2015 in corso, sarà necessario rendere disponibile al verificatore:

  • il “libretto impianto” o “libretto di centrale per impianti superiori ai 35 Kw” debitamente compilato e qualsiasi altra documentazione relativa all’impianto termico (libretto d’uso e manutenzione del generatore di calore e sue componenti, dichiarazione di conformità con allegati o documento sostitutivo, ecc.);
  • i rapporti di controllo tecnico relativi al biennio 2013-2014 (o al quadriennio 2011-2014 nei casi previsti) comprendenti i controlli di efficienza energetica, per i soli impianti di potenza nominale inferiore ai 35 kw, la relativa attestazione di pagamento del “bollino verde“. (Il bollino verde per impianti nella provincia di Roma. Il bollino blu è valido per la città di Roma)

L’utente è tenuto ad assicurare che l’impianto termico sia avviabile e predisposto per il controllo.

OGGETTO: Verifica dello stato di esercizio e manutenzione degli impianti termici ai sensi della legge 10/91, del DPR 412/93 e successive modifiche, del D.Lgs. 192/05, del D.Lgs. 311/06 e della D.G.R. 13/2005

SCARICO A TETTO NUOVE NORMATIVE

scarico a tetto

SCARICO A TETTO NUOVE NORMATIVE: NOVITA’ DAL 1° SETTEMBRE 2013

Per impianti termici installati ex novo a partire dal 1 settembre 2013 – in tutte le tipologie di immobili – vige l’obbligo di scaricare a tetto. Deroghe previste solo per: sostituzioni di impianti aventi scarico a parete (o in canna ramificata) già esistenti prima del 1 settembre; nel caso di case storiche/stabili vincolati; di fronte all’impossibilità tecnica di sbocco a tetto, asseverata da un progettista. In tali casi, è ammesso lo scarico a parete, purché s’installino generatori di calore a gas (secondo norme UNI) ad alta prestazione energetica e basse emissioni. » Read more