COSTO LAVORI TERMICI E IDRAULICI

– Spesso la gente si domanda a quanto potrebbero ammontare i costi per lavori di ristrutturazione, termici e idraulici. – Sostituire una caldaia; ristrutturare un bagno; fare una linea gas esterna e/o interna ecc.

Proviamo a dare una risposta ad alcuni tra i quesiti più comuni, sui costi di sostituzioni e ristrutturazioni impianti.

IL QUESITO PIU’ COMUNE POTREBBE ESSERE: SOSTITUIRE UNA CALDAIA.

– Sostituzione caldaia, escluso la fornitura del generatore di calore, considerando l’inserimento di un decalcificatore (Il DPR 59/09: Obbligo trattamento acqua) richiesto nella stragrande maggioranza dei casi; l’analisi di combustione, bollino spedizione allegati; un filtro a y necessario oltre che per la normativa anche per salvaguardare la caldaia da eventuali impurità, scorie, presenti nell’impianti, le quali potrebbero tornare in caldaia dalla tubazione di ritorno e depositarsi negli scambiatori della stessa occludendone i passaggi e scambi tra circuiti primario e secondario.
Includere anche l’inserimento di un interruttore bipolare a interruzione corrente elettrica 0/1. Eventuale spostamento tubazioni: problema quasi sempre presente tra tubazione di mandata impianto, ritorno, acqua calda sanitaria, acqua fredda, attacco gas: là dove è presente un generatore con attacchi diversi dal nuovo dalla nuova tipologia da installare.
Valvole a sfera di chiusura per almeno 4 dei tubi presenti come: attacco caldaia, gas, entrata fredda, mandata e ritorno impianto.

CONSIDERANDO LE SOPRAINDICATE OPERAZIONI PER SOSTITUZIONE CALDAIA (ESCLUSO IL LAVAGGIO DELL’IMPIANTO INTERNO) € 320,00 escluso iva . . .

Guida ai pagamenti per le detrazioni fiscali sulla casa

NEWS DI NORMATIVE
Per beneficiare delle detrazioni fiscali è prevista una particolare modalità di pagamento tramite bonifico bancario o postale, pena la perdita della detrazione.

Bonifico per detrazioni fiscali

Le detrazioni fiscali per il risparmio energetico (65%) e per le ristrutturazioni edilizie (50%) prevedono il pagamento delle fatture esclusivamente mediante un particolare modello di bonifico bancario o postale specifico per le detrazioni fiscali, il cosiddetto bonifico parlante.

Sono quindi esclusi bonifici ordinari o altre modalità di pagamento (quali assegni, contanti, carte di credito, ecc.), a eccezione dei casi particolari che analizzeremo più avanti.

Negli ultimi tempi quasi tutte le banche si sono attivate per mettere a disposizione questo modello di bonifico anche per i pagamenti disposti tramite home banking.
Tuttavia consiglio di verificare sempre che il modello sia effettivamente presente online. Qualora non si trovi online, sarà necessario recarsi fisicamente presso lo sportello bancario.

» Read more

BOLLINO BLU 2016 ROMA

Attualmente per la città di Roma, fare il bollino blu su manutenzione ordinaria impianto termico, dovrebbe essere un periodo di transizione, causa l’assegnazione (in fase di gara) di una nuova società addetta alla verifica, la quale dovrebbe fare i controlli impianti per la città di Roma capitale al posto della precedente: ATI Sea.

I bollini 2016 dovrebbero essere rimandati al 2017. La manutenzione ordinaria e straordinaria impianti continua da parte dei manutentori con la solita cadenza e regolarità, con i vari controlli annuali obbligatori, oltre all’efficienza energetica e il pagamento del bollino (in questo caso sospeso per il 2016) il quale avrebbe una cadenza in alcuni casi: quadriennale per caldaie di nuova installazione:

ogni 4 anni (per caldaie a gas) e ogni 2 anni per gli impianti a combustibile liquido e solido. (questa cadenza vale per tutti gli impianti di potenza inferiore o uguali a 35 KW)