Vai al contenuto

CALDAIA IN BLOCCO

Caldaia in blocco: motivi principali? Di seguito i tre errori più frequenti.

“Ho la caldaia in blocco!” Questa è una frase ricorrente, che durante l’anno e sopratutto nel periodo invernale, hai dovuto urlare al telefono al tuo manutentore o tecnico di fiducia.

PRIMA CAUSA PER CALDAIA IN BLOCCO – PRESSIONE IMPIANTO BASSA

Tra i motivi principali della caldaia in blocco c’è al numero uno – la mancanza di pressione! Gli impianti di riscaldamento interni, spesso presentano delle micro perdite, le quali determinano un calo della pressione del circuito primario della caldaia; il risultato è blocco mancanza pressione!  

Come risolvere blocco mancanza pressione caldaia? Caricando la pressione dal rubinetto di carico presente sotto il generatore di calore (Caldaia). 

Attenzione! Il calo della pressione caldaia, potrebbe essere causato anche dall’apertura della valvola di sicurezza che scarica l’eccesso di pressione! Causa dell’apertura – valvola di sicurezza? Il vaso a espansione completamente scarico di aria.

 

ESEMPIO COME CARICARE LA PRESSIONE CALDAIA

SECONDA CAUSA CALDAIA IN BLOCCO? MANCATA ACCENSIONE!

Solitamente una mancata accensione di una caldaia è causata dalla mancata manutenzione annuale, che molto spesso invece di essere annuale, diventa quinquennale e in altri casi anche peggio!

Nel caso di mancata accensione del bruciatore, avremo: un errore di blocco tipo A01 oppure E01 a seconda del modello di caldaia e della marca. Consultare sempre il libretto uso e manutenzione dove presenti tutti i codici di errore.

ESEMPIO BLOCCO CALDAIA PER MANCATA ACCENSIONE

TERZA CAUSA PER CALDAIA IN BLOCCO – IL VENTILATORE

Errore causato dal ventilatore guasto. Ma molto spesso il ventilatore o detto anche “estrattore” essendo sporco al suo interno, genera una mancata azione del pressostato dell’aria collegato allo stesso; e in questo caso la mancata azione di un microinterruttore, non permette alla caldaia di fare il ciclo di accensione, BLOCCANDO TUTTO IL RESTO.

Il blocco generato per ventilatore o sistema espulsione dei fumi E02 in altri casi A03 etc. Consultare sempre il libretto uso e manutenzione della propria caldaia, dove troverai l’errore specifico.

PER ULTERIORI APPROFONDIMENTI CONSULTARE IL FORUM NELLA SEZIONE – CODICE ERRORE CALDAIA

PRESSOSTATO_ARIA_CALDAIA
Pressostato aria fumi

NEL CASO DI ULTERIORI PROBLEMI, PRIMA DI CHIEDERE AIUTO E INTERVENTO DEL TECNICO, PUOI FARE RICHIESTA DI AIUTO ATTRAVERSO IL FORUM SU QUESTO SITO VEDI LINK CODICE ERRORE CALDAIA SOPRAINDICATO. OPPURE LASCIA UN COMMENTO SUL PRESENTE ARTICOLO DESCRIVENDO LA TUA SITUAZIONE CON IL CODICE DI ERRORE RISCONTRATO, LA MARCA DELLA CALDAIA E SE POSSIBILE ANCHE IL MODELLO.

NEL CASO AVRAI GUARDATO I VIDEO DEL PRESENTE ARTICOLO RICORDATI SEMPRE DI LASCIARE UN:

4 commenti su “CALDAIA IN BLOCCO”

  1. Caldaia Baci errore 168E……ho provato a premere 2x il tasto ok per resettare ma sul display non mi compare la scritta RESET…. quindi a questo punto non so più come operare!!!

    1. Buongiorno, in alcuni casi potrebbe essere semplicemente un problema di alimentazione in entrata – scheda controllo e gestione. Se l’errore persiste, allora potrebbe essere la conseguenza di un difetto alla scheda principale, che andrebbe sostituita. Le indico la seguente discussione per l’errore e168 caldaia Baxi. DISCUSSIONE ERRORE E168 CALDAIA BAXI
      COSA FARE? Provare più volte a resettare, togliere anche l’alimentazione in entrata della caldaia e prima di sostituire l’eventuale scheda, far controllare la polarità (fase e neutro) in entrata, se sono corrette oppure no…
      Buona fortuna e buona giornata.

    1. Buongiorno, la caldaia in errore E25 indica una mancata circolazione del fluido termovettore (circuito primario), mentre l’errore E26 potrebbe essere la conseguenza della mancata circolazione che a sua volta provoca il surriscaldamento eccessivo dello scambiatore primario.
      L’E25 in prima battuta si risolve – sempre se il circolatore gira ed è integro – con la pulizia dello scambiatore sanitario a piastre. Altre volte potrebbe essere causato da: una sonda NTC difettosa, oppure dal motore della valvola a tre vie difettoso e/o guasto, oppure dalla scheda di gestione e controllo difettosa.
      Saluti e buon anno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CODICE SICUREZZA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.