COME E QUANDO PULIRE LO SCAMBIATORE DI CALORE CALDAIA

PULIZIA SCAMBIATORE CALDAIA, LINEE GUIDA PER UN RENDIMENTO OTTIMALE DELLA TUA CALDAIA

Quando pulire lo scambiatore, caldaia? Distinguiamo innanzi tutto tra scambiatore primario e scambiatore secondario. 

  • Il primo “lo scambiatore primario” è quello del circuito chiuso, e serve a scambiare calore con il circuito secondario ossia l’acqua in entrata, caldaia (acqua diretta). 

SCAMBIATORE DI CALORE PRIMARIO CALDAIA:

SCAMBIATORE PRIMARIO CALDAIA BITERMICO
  •  Il secondo, lo scambiatore secondario, è quello del circuito sanitario, ACS (ACQUA CALDA SANITARIA) e generalmente è quello che presenta le incrostazioni calcaree più intense e aggressive, soprattutto quando l’acqua è dura e supera i 20 gradi francesi. 

SCAMBIATORE SECONDARIO A PIASTRE:

 

Lo scambiatore a piastre, può essere caratterizzato (a seconda dello spessore e le piastre che costituiscono lo stesso) della produzione di: 10 litri al minuto, oppure 14 litri minuto, o anche 18 litri minuto.

n2 SCAMBIATORE SANITARIO A PIASTRE DIVERSI MODELLI

Esistono tanti e altri tipi di scambiatori secondari o sanitari come meglio dire; ma i più comuni e frequenti presenti sulla stragrande maggioranza delle caldaie murali, sono quelli appena citati (a piastre) vedi immagine n2.

Lo scambiatore a piastre della caldaia (figura n2) andrebbe smontato dalla caldaia e lavato con apposito acido disincrostante, con delle apposite pompe adatte per il lavaggio scambiatori, caldaie.

POMPA LAVAGGIO CALDAIA:

Pompa lavaggio scambiatori caldaie. Costo nuova circa 250 €.

COSTO MEDIO DI UN LAVAGGIO SCAMBIATORE CALDAIA: DA UN MINIMO DI € 50 A UN MASSIMO DI € 150 + IVA.

n3 POMPA LAVAGGIO SCAMBIATORE A PIASTRE E SCAMBIATORE PRIMARIO

QUANDO PULIRE LO SCAMBIATORE CALDAIA?

Lo scambiatore della caldaia andrebbe pulito, qual’ora l’acqua calda stentasse ad arrivare bollente nonostante siano impostati sul display “caldaia” il massimo dei gradi centigradi sulla scala di regolazione: acqua calda sanitaria!

Nella peggiore delle ipotesi e delle situazioni di mal funzionamento ACS, l’acqua calda al rubinetto, arriva in quantità minima o pari a zero portata! sinonimo di scambiatore ostruito totalmente grazie al calcare e alla durezza dell’acqua, al disopra della norma.  

ESEMPIO DI UNO SCAMBIATORE A PIASTRE INTASATO

COME PULIRE UNO SCAMBIATORE DI CALORE CALDAIA?

Tutti gli scambiatori – ad eccezione di alcuni a piastre – possono essere puliti e lavati in modo efficace, con la pompa lavaggio caldaia, vedi figura n3 del presente articolo

Gli scambiatori a piastre – quasi tutti – posso essere lavati e puliti anche senza l’utilizzo della pompa elettrica munita di serbatoio, figura n3... In questo caso basta posizionare lo scambiatore, una volta smontato, a terra in orizzontare e colare nei circuiti di scambio, attraverso gli appositi fori presenti sullo stesso dell’acido anti calcare per scambiatori caldaie. Successivamente, attendere circa 10 minuti e risciacquare con acqua.  

DOPO LA PULIZIA DELLO SCAMBIATORE E DELL’IMPIANTO INTERNO DELLE TUBAZIONE QUALORA CE NE FOSSE BISOGNO; E’ BENE INSERIRE UN FILTRO DEFANGATORE SUL RITORNO DELLA CALDAIA.

QUANDO L’IMPIANTO DI RISCALDAMENTO ANDREBBE ASSOLUTAMENTE SANIFICATO? VIDEO TUTORIAL

VIDEO TUTORIAL COME PULIRE UNO SCAMBIATORE A PIASTRE ACS (ACQUA CALDA SANITARIA)

4 commenti

  • ALESSIO

    GRAZIE PER L’ARTICOLO… IO VORREI PROVARE! QUALE ACIDO POSSO COMPRARE ? ….

    • STAFF_TI

      SALVE ALESSIO. IL FAI DATE PER LA PULIZIA DELLO SCAMBIATORE UTILIZZANDO ACIDI, NON SAREBBE DEL TUTTO CONSIGLIATO. MEGLIO FAR ESEGUIRE LE OPERAZIONI A PERSONALE QUALIFICATO. L’ACIDO COMUNQUE È UN DISISCROSTANTE APPOSITAMENTE STUDIATO PER LA PULIZIA DEI BOILER CALDAIA, CHE PUOI TROVARE SUI GRANDI MAGAZZINI, TERMOIDRAULICA ETC.

      SALUTI E BUONA FORTUNA…

  • Giovanni

    Salve sono Giovanni ho un problema con una caldaia a gasolio unical a basamento si è rotto il vaso di espansione di 10 litri lo sostituito messo in pressione a 0,9 ho mandato in pressione l’inpianto A 1,5 ma mi va in sovrapressione sino a 3 atmosfere aprendo la valvola scaricando l’acqua di continuò . scarico l’acqua sino a 1’5 ma dopo circa me
    Zora va nuovamente a 3 atmosfere può essere lo scambiatore rotto o intasato ho sostituito anche il rubinetto di carico dell’impianto pensando che non si chiudesse bene o provato di tutto

    • STAFF_TI

      Buongiorno. Sicuramente se il vaso è stato sostituito, il rubinetto di carico anche… a questo punto resta solo lo scambiatore di calore. Provando a chiudere la fredda in entrata “caldaia” la pressione non dovrebbe più salire…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CODICE SICUREZZA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.