Vai al contenuto

COME RISPARMIARE SULLE BOLLETTE LUCE E GAS

  • di

Come risparmiare sulle bollette di luce e gas?

Nella gestione della vita quotidiana abbiamo a che fare con i consumi dei servizi che utilizziamo.

Il pagamento delle bollette relative è sempre fonte di preoccupazione e talvolta di sorpresa. I consumi principali derivano dall’utilizzo dell’energia elettrica e del gas, specialmente in inverno quando la luce diurna dura di meno ed il freddo aumenta.

Esistono diverse semplici precauzioni che consentono un serio risparmio bollette senza per questo privarci dei vantaggi e delle comodità.

Si tratta di piccoli accorgimenti, gesti banali ed ovvi ma che proprio per la loro semplicità possono sfuggirci di mente. Di seguito alcuni pratici consigli per spendere meno sui consumi.

Il risparmio sull’energia elettrica

Al di là di avere una specifica offerta dedicata al consumo elettrico nelle varie fasce orarie, si può cominciare col fare attenzione sulle seguenti cose:

  • Evitare gli sprechi. Non solamente fare attenzione alle lampadine lasciate accese senza reale necessità, ma anche a tutti i dispositivi elettronici lasciati in stand by. Dal telefono cellulare al pc ai vari tablet o televisori tutti questi dispositivi tendono a rimanere accesi anche se inutilizzati. La somma del loro consumo moltiplicata per il numero dei giorni può arrivare ad incidere sul costo della bolletta.
  • Sostituire le lampadine. Un buon modo per ottenere un significativo risparmio bollette è quello di controllare il tipo di lampadine presenti in casa ed eventualmente cambiarle. L’illuminazione di una casa è stimata incidere sui consumi per circa il 12 % della bolletta. La tecnologia attuale ci dice che le lampadine LED consumano il tra il 70 e il 90% in meno rispetto alle lampadine di vecchia generazione. Se già non le si hanno varrebbe la pena di installarle.
  • Migliore uso e scelta degli elettrodomestici. Naturalmente, ci sono attrezzature come forno elettrico, condizionatore, stufette, asciugacapelli e simili che consumano più energia. L’accortezza consiste nell’adoperarli ottimizzandone le prestazioni, magari nella fascia oraria di consumo più appropriata. Ciò vale principalmente per elettrodomestici quali lavatrice, lavastoviglie e asciugatrice. Inoltre, è consigliabile, quando possibile, sostituire i vecchi elettrodomestici con quelli di nuova generazione. Attualmente gli elettrodomestici sono classificati in base alla loro tipologia di consumo, partendo da A sino ad A+++.

Risparmiare anche sul consumo di gas

Una voce importante per quanto riguarda il risparmio bollette è costituita dalla spesa relativa al consumo del gas, fondamentalmente legato alla cucina e al riscaldamento.

Naturalmente, qualora uno o entrambi di questi servizi casa fossero alimentati ad energia elettrica valgono i consigli già forniti. Vediamo, allora, come cercare di ridurre i consumi relativi al gas:

  • Per cucinare. Può sembrare banale dirlo, ma l’unico modo per risparmiare gas cucinando è diminuire i tempi di cottura. Molto spesso è sufficiente ricorrere ai coperchi per ottenere tale risultato.
  • Per il riscaldamento. Qualora si utilizzi autonomamente il gas per il riscaldamento di casa propria si può ottenere un risparmio bollette impostando il termostato sui 20 gradi. Non ne servono di più per ottenere una temperatura confortevole. Inoltre, è buona pratica chiudere in maniera ermetica porte e finestre in modo da evitare la dispersione del calore.

In aggiunta: piccoli gesti, come visto, che sono facilmente praticabili e che già conosciamo ma cui purtroppo dimentichiamo di prestare attenzione.

10 REGOLE FONDAMENTALI

01. UTILIZZO CORRETTO DEGLI ELETTRODOMESTICI
02. EVITARE GLI SPRECHI UTILIZZANDO LA FUNZIONE STAND-BY
03. CONTROLLARE LA CLASSE ENERGETICA
04. SCEGLI LE LAMPADINE A BASSO CONSUMO
05. UTILIZZA IL GAS IN CUCINA IN MODO RAZIONALE
06. SCEGLI L’OFFERTA GIUSTA
07. UTILIZZA LA TARIFFA RESIDENTI
08. ATTIVARE IL PAGAMENTO CON ADDEBITO IN CONTO BANCARIO
09. UTILIZZARE IL PIÙ POSSIBILE IL PC PORTATILE INVECE CHE IL DESKTOP FISSO
10. CANDELE PROFUMATE
risparmio elettrodomestici

Risparmio a pieno carico elettrodomestici

Riempiendo a pieno carico gli elettrodomestici è possibile ridurre al minimo il numero dei lavaggi e di conseguenza avremo un risparmio non indifferente, vedi quanto segue:

  • Lavatrice. Risparmio annuo passando da 4 a 3 utilizzi settimanali: 12-13 euro
  • Asciugatrice. Risparmio annuo passando da 4 a 3 utilizzi settimanali: 12-13 euro
  • Lavastoviglie. Risparmio annuo passando da 5 a 4 utilizzi settimanali: 11 euro
  • Lavastoviglie con lavaggio ECO invece di Auto. Risparmio annuo considerando 5 utilizzi a settimana: 14 euro
lavatrice a basso consumo

Consumo lavatrice

Consumo annuale energia98 kWh
Consumo annuale acqua8.500 litri
LAVATRICI A BASSO CONSUMO
lampadina vintage

Lampadine che consumano meno

Secondo le stime i controlli e verifiche effettuate, le lampadine fluorescenti compatte consumano il 50-80% in meno delle vecchie lampadine a incandescenza.

Tutto dipende dalle qualità costruttive – quindi è sempre bene controllare la classe energetica, quella scala colorata da A a G sulla confezione. Una buona lampadina fluorescente è sempre in classe A.

caldaia baxi a condensazione

Quale caldaia per consumare meno?

Tra i modelli particolarmente rilevanti, sicuramente le caldaie a condensazione registrano consumi di circa il 17% inferiori rispetto a quelli delle caldaie tradizionali, di conseguenza se andiamo a installare una caldaia a condensazione su un impianto a bassa temperatura (impianto a pavimento) allora il consumo in meno potrebbe arrivare fino al 25% in meno, rispetto alle tradizionali caldaie.

INIZIA A LEGGERE

Come risparmiare sull’acqua calda

Le soluzione migliore per abbattere i consumi del gas che riguardano l’acqua calda sanitaria sono:

  • pannello solare termico (meglio il modello a tubolari sottovuoto);
  • utilizzare uno scaldabagno ibrido a pompa di calore;
  • una stufa, oppure termocamino, che abbiano come fonte di combustibile legna o meglio ancora gusci di nocciole;
PANNELLO SOLARE SOTTOVUOTO

COME CALCOLARE I CONSUMI DI UNA CALDAIA – VEDI ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CODICE SICUREZZA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.