SOSTITUZIONE CALDAIA

HOME Forum CALDAIE MURALI SOSTITUZIONE CALDAIA

Questo argomento contiene 6 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  CTLOC 1 mese, 2 settimane fa.

  • Autore
    Articoli
  • #1125

    FABIO
    Partecipante

    SALVE A TUTTI. MI CHIEDEVO QUALI SONO ATTUALMENTE A OGGI – SECONDO VOI – I COSTI PER SOSTITUZIONE CALDAIA. MI VIEN DETTO DA PARTE DEGLI ADDETTI AI LAVORI CHE POTREBBERO AGGIRARSI INTORNO AI 300/350 + IVA, CHIAVI IN MANO: CONFORMITÀ CORRETTA INSTALLAZIONE, DEFANGATORE, I SALI O POLIFOSFATI SE NECESSARIO PER ADDOLCIRE LEGGERMENTE L’ACQUA IN ENTRATA, LIBRETTO IMPIANTO NUOVI MODELLI, BOLLINO. LAVAGGIO IMPIANTO A PARTE.

    FABIO

  • #1220

    STAFF_TI
    Amministratore del forum

    Salve FABIO sì, probabilmente chi ti ha fornito queste informazioni è del mestiere e avrebbe indovinato tutto o quasi. Il defangatore – che ha un costo di € 60 circa – va inserito ormai sempre e comunque: a prescindere dalla normativa. Il defangatore, blocca tutte le impurità presenti nell’impianto e a oggi ti assicuro che per costi, necessità e noncuranza; nessuno (al momento della sostituzione della caldaia) fa un lavaggio impianto approfondito e curato ad ok! Poi c’è la conformità, le certificazioni indispensabili: ormai è vietato sbagliare! pena multe salate in caso di controlli su impianti e caldaie! Vedi e segui questo link che ti indico LINK

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 2 settimane fa da  STAFF_TI.
  • #1424

    CTLOC
    Partecipante

    Buongiorno,
    ho un dubbio che spero mi possiate aiutare a risolvere, riguardante la caldaia a condensazione che vorrei installare a casa mia.

    Ho chiesto un preventivo per il lavoro a due diversi idraulici, e quando ho finalmente ricevuto entrambi, con sorpresa ho constatato che il primo ha previsto costi di gran lunga superiori al secondo. Nello specifico, il preventivo più alto si aggira sui €6000, quello più basso sui €3000.

    Tale differenza pare sia dovuta alla necessità, secondo il primo idraulico, di dover sostituire il tubo esistente all’interno del vecchio camino, con uno in PPS. Il secondo idraulico mi ha spiegato che lui non lo ritiene necessario perché il tubo esistente è in acciaio inox, ma il primo insiste perché ritiene che il problema non stia nel materiale, ma nel tipo di tubo, che è “a fisarmonica”, per così dire.

    Allego foto del tubo in questione, e vi chiedo gentilmente la vostra opinione professionale a riguardo. Purtroppo il mio è un appartamento vecchio e sostituendo l’esistente caldaia con una a condensazione mi vedrò comunque costretta a degli “aggiustamenti” (nello specifico, pompa e canaletta per le acque di scarico). Vorrei capire di chi fidarmi, sperando di poter risparmiare senza rischiare di avere un lavoro malfatto…

    Grazie anticipatamente per il vostro aiuto.

    CRISTIANA

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 2 settimane fa da  STAFF_TI.
    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 2 settimane fa da  STAFF_TI.
  • #1425

    STAFF_TI
    Amministratore del forum

    Buongiorno CRISTIANA,
    la normativa prevede e prescrive in ogni modo, se possibile, l’ inserimento di una tubazione, “scarico dei prodotti di combustione” in materiale plastico, costruito e progettato per caldaie a condensazione. E’ anche vero che la canna fumaria in acciaio inox, resiste bene all’azione delle condense, e se non posizionata esternamente ma all’interno di un camino, produrrebbe meno condensa (all’interno della stessa) rispetto ad una canna fumaria in acciaio senza coibentazione, ossia posta all’esterno dell’edificio.

    1 – Il costruttore di caldaie a condensazione, consiglierebbe in ogni caso di inserire un tubo di scarico a norma – in materiale plastico – in qualsiasi caso e qualora ce ne sia la possibilità nei limiti: tecnico / realizzativi.
    2 – Se la canna fumaria in acciaio inox sia intubata in un altra struttura in muratura; dal punto di vista della tenuta e funzionamento, non creerebbe grossi problemi. Per una questione tecnico, normativa; la caldaia a condensazione è progettata per essere collegata con apposito tubo: “per condensazione”. La canna fumaria in acciaio inox, dovrebbe avere una certificazione fornita dal costruttore dove dichiara: “Questo tubo, costruito con il seguente materiale INOX è a norma anche per caldaie a condensazione”.

    – UNI EN 1443/2005 “Camini – Requisiti generali”.

    I diversi sistemi per l’evacuazione dei prodotti della combustione di un generatore a condensazione, sono da preferirsi in materiale plastico (canne fumarie in plastica per caldaie a condensazione) come prescritto dalla UNI EN 14471, e rispettare i seguenti requisiti di carattere generale:

    Allo scopo di evitare la formazione di ghiaccio la temperatura della parete intera del sistema non deve essere minore di 0°C;
    La tenuta del camino/canna fumaria deve essere garantita dal costruttore del sistema;
    Il materiale utilizzato deve resistere all’azione delle condense;
    La superficie esterna e la struttura di eventuali vani tecnici deve essere di classe 0 di reazione al fuoco;
    Non è consentito l’utilizzo di organi ausiliari di aspirazione in camini funzionanti in pressione positiva;
    Il comignolo, dove previsto, deve avere una sezione utile di uscita almeno due volte quella del camino.

    Attendo sue. Grazie

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 2 settimane fa da  STAFF_TI.
  • #1427

    CTLOC
    Partecipante

    Buongiorno,

    Grazie infinite per la pronta ed esauriente risposta! Mi sono accorta di non averle allegato la foto del tubo in questione. Da questa vedrà che il tubo è “a fisarmonica”, che rimane il problema fondamentale per il primo idraulico. Capisco però dalla sua email, che se riuscissi ad ottenere – dal secondo idraulico, o dal costruttore della caldaia? – una certificazione che conferma che il tubo in acciaio INOX “a fisarmonica” può essere utilizzato al posto di quello in plastica, potrei sostituire la caldaia senza l’onere di dover sostituire il tubo, giusto?

    Mi domando inoltre se il diametro del tubo di plastica “a norma” permetterebbe di infilare lo stesso all’interno dell’esistente tubo in acciaio INOX, così da ridurre il prezzo del lavoro di sostituzione…

    La ringrazio ancora per il prezioso aiuto.

    TUBO CALDAIA

    CRIS…

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 2 settimane fa da  STAFF_TI.
  • #1428

    STAFF_TI
    Amministratore del forum

    Salve,
    il tubo per una caldaia a condensazione da inserire all’interno di una canna fumaria o in altri tubi, è a fisarmonica, di materiale plastico, per un diametro di circa 80 ossia 8 cm. Quello che vedo in foto mi sembra non in acciaio ma un flessibile in alluminio? Posso anche sbagliare non potendo toccare con mano. Nel caso fosse un tubo a fisarmonica in alluminio cambierebbe tutto.

    Saluti e a presto…

  • #1434

    CTLOC
    Partecipante

    Salve,

    A detta degli idraulici pare che il tubo flessibile che vede in foto sia in acciaio INOX, ma a costo di sembrarle ignorante, temo che personalmente non sarei in grado di distinguere un materiale dall’altro. In tutti i modi ne verificheró il diametro ed eventualmente proporró al primo idraulico di infilare il tubo in plastica all’interno di quello in acciaio, se possibile, nella speranza che questo abbassi il prezzo dell’intervento…

    Grazie e buona giornata!

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.