Vai al contenuto

IL MIGLIOR SISTEMA DI RISCALDAMENTO

Qual è il miglior sistema di riscaldamento per le abitazioni civili? Come scegliere il miglior sistema di riscaldamento per le proprie esigenze? Come abbassare i consumi con il miglior sistema di riscaldamento? Proviamo a dare una risposta a tutta questa serie di domande:

Qual è il sistema di riscaldamento più efficiente?

Qual è il miglior sistema di riscaldamento per la casa?

Quanto costa riscaldare una casa di circa 100 metri quadri?

INDICE

  1. Impianto a pavimento
  2. Impianto a pannelli solari termici
  3. Impianto a battiscopa o a parete
  4. Sistema a pompa di calore
  5. Impianto di riscaldamento elettrico
  6. Riscaldamento a zeolite 
  7. Impianto di riscaldamento con caldaia a combustibili triti
  8. Impianto di riscaldamento con termocamino e termocucina a legna
INIZIA A LEGGERE

Impianto a pavimento

L’impianto di riscaldamento a pavimento è tra i migliori sistemi per riscaldare in assoluto, su cui gettare le basi e abbinare poi il tipo di combustibile. Questo sistema è il più utilizzato, per via della bassa gradazione con cui il liquido – l’acqua – che circola al suo interno, riesce a trasportare il calore con una temperatura di mandata di soli 39° in entrata. 

Come tutti i sistemi presenta i vantaggi e gli svantaggi. Di contro ci potrebbe essere la propagazione del calore che parte dal basso verso l’alto e la lentezza con cui questo sistema entra a regime partendo da totalmente spento. I vantaggi, sono sempre e comunque la bassa gradazione (i 39° in entrata del liquido termovettore) che permette al generatore di calore di lavorare a bassi regimi e di conseguenza a bassi consumi. 

Impianto di riscaldamento a pavimento

Impianto a pannelli solari termici

Il sistema a pannelli solari termici, tra tanti altri sistemi a confronto presenti attualmente sul mercato , abbinato a un impianto di riscaldamento a pavimento, è attualmente il più efficiente, il più economico dal punto di vista della spesa annuale ed ecologico.

Per avere un idea di come funziona il sistema a pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria ed il riscaldamento degli ambienti, basta guardare il seguente video:

Impianto a battiscopa o a parete

L’impianto a battiscopa, anche se poco conosciuto, risulta sempre e comunque un ottimo sistema per riscaldare gli ambienti. Questo sistema di riscaldamento può lavorare con una temperatura di mandata dell’acqua di 55° / 60°. E’ probabilmente una via di mezzo tra gli impianti a bassa temperatura (a pavimento) e gli impianti ad alta temperatura (i radiatori in alluminio, acciaio e ghisa).

impianto a battiscopa

L’impianto di riscaldamento a parete, invece è come il pannello radiante a pavimento, posizionato direttamente nelle pareti esterne dei locali, riscalda gli ambienti sempre e comunque in modo uniforme, con temperature dell’acqua mai oltre i 40°.

pannelli radianti

Sistema a pompa di calore

La pompa di calore è una valida alternativa ai combustibili fossili, e agli impianti tradizionali realizzati con radiatori ad alta temperatura. Questo sistema è utile per alimentare anche eventuali impianti di riscaldamento a pavimento per riscaldare gli ambienti (pompa di calore) e anche per raffrescare gli stessi con il sistema a raffreddamento.

Il gas sempre presente all’interno del circuito, tramite il compressore rotativo, garantisce un ottima resa sia a caldo che a freddo, mantenendo i consumi bassi. Con questo sistema di riscaldamento c’è solo un minimo consumo di corrente e non abbiamo bisogno di gas per alimentare la combustione tipo: Gpl e/o metano.

I consumi: una pompa di calore da 5 kW è in grado di assorbire tra i 500 W e i 2.000 W. Tradotto significa che se la pompa di calore arriva a consumare 0,5 Kwh all’ora, utilizzando la stessa in un clima particolarmente rigido – 1.000 kWh al mese per una spesa di € 200 mensili.

pompa di calore 

Impianto di riscaldamento elettrico

Il riscaldamento elettrico è una valida alternativa ai classici sistemi e combustibili solitamente in uso nelle abitazioni civili. Con il sistema di riscaldamento elettrico avremo dei costi di installazione inferiori rispetto per esempio alla realizzazione di un impianto a pavimento. I costi di manutenzione sono decisamente più bassi rispetto a tutti gli altri sistemi in uso.  

I termoventilatori sono ideali per riscaldare ambienti inferiori a 30 metri quadri. Poi ci sono i radiatori elettrici che utilizzano una resistenza elettrica e posso riscaldare ambienti anche più grandi rispetto ai termoventilatori. Il vero vantaggio di passare all’elettrico? Aver installato un buon impianto fotovoltaico! 

riscaldmento elettrico

Riscaldamento a Zeolite

Il funzionamento di una caldaia ibrida a zeolite è molto semplice; si basa essenzialmente  sull’utilizzo di una pietra minerale, la zeolite, abbastanza porosa e in grado di assorbire in modo veloce il vapore acqueo. Basta, versare sopra alla stessa dell’acqua e, senza l’utilizzo di particolari applicazioni, la zeolite è in grado di sprigionare calore fino a 80 gradi centigradi nel giro di pochissimi secondi.

Sintetizzando il tutto in termini strettamente tecnici: una caldaia a zeolite, dotata di collettore solare, funziona con il riscaldamento, da parte del sole e del fluido contenuto a suo interno, il quale con una pompa di circolazione passa all’interno di uno scambiatore di calore. Successivamente, l’acqua demineralizzata si trasforma in vapore acqueo che attiva la zeolite.

I vantaggi principali della Zeolite sono che una volta acquistata non va più sostituita e da diversi studi emerge che riesce a mantenere il proprio potere calorifero fino a 300 anni.zeolite

Impianto di riscaldamento con caldaia a combustibili triti

Il riscaldamento con caldaia a combustibili triti resta sempre una tra le soluzioni più economiche in assoluto dal punto di vista della spesa mensile e annuale. Di contro questo tipo di combustione, dal punto di vista delle emissioni inquinanti e dell’inquinamento resta la soluzione forse tra le peggiori rispetto alle energie rinnovabili: solare termico, pompa di calore e quant’altro. 

Questo tipo di caldaia può essere abbinato tranquillamente con impianti a pannelli radianti (a pavimento, a parete etc.) oppure con i classici radiatori ad alta temperatura. Ma anche e soprattutto abbinati a bollitori di accumulo per la produzione di acqua calda sanitaria.

Tra i principali combustibili triti ci sono:

  • Il Pellet (Il pellet è ricavato dagli scarti della lavorazione del legno naturale, essiccato e senza vernici)
  • Il nocciolino (Il nocciolino deriva dalla trasformazione dello scarto (sansa) prodotto dal frantoio)
  • Il mais (Il mais o granoturco)
  • I gusci (I gusci di noci, mandorle, nocciole e pinoli, opportunamente tritati, costituiscono un ottimo combustibile naturale) 
BIOMASSA

Impianto di riscaldamento con termocamino e termocucina a legna

Il Sistema di riscaldamento con termocamino e termocucina a legna, resta sempre la soluzione migliore in alternativa al gas di tipo Gpl. Questo sistema è molto usato in abitazioni civili poste in aperta campagna o dove possibile fare una scorta di legna da ardere con spazi sufficienti a disposizione. Anche se la legna da ardere resta sempre la soluzione più inquinante in assoluto come del resto il pellet e i combustibili triti in generale. 

La legna può essere sfruttata al massimo del rendimento, con caldaie a fiamma rovesciata (o inversa), molto utilizzate nei paesi del centro e nord Europa. L’immagine seguente riguarda una caldaia combinata legna e combustibili triti a fiamma inversa

caldaia a fiamma inversa  

Prezzo attuale dei combustibili

Variazioni di prezzo del Pellet

20122013201420152016201720182019
IVAIVA 10%IVA 10%IVA 10%IVA 10%IVA 10%IVA 22%IVA 22%IVA 22%
€ <4,1504,7274,6305,0155,0394,7204,4964,545
Variazioni prezzo pellet

Visto che riscaldare una casa di 100 metri quadri costa in media, poco meno di € 6 al giorno accendendo 6 ore; con le energie alternative, solare termico con un sistema più adatto da abbinare allo stesso (vedi impianto a pavimento), possiamo tranquillamente azzerare i costi giornalieri.

termicaidraulica.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CODICE SICUREZZA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.