MANUTENZIONE CALDAIA GUIDA COMPLETA

ANALISI DI COMBUSTIONE CALDAIA

MANUTENZIONE CALDAIA RISCALDAMENTO: GUIDA COMPLETA.

Come procedere per avere una buona assistenza e manutenzione caldaia murale o a basamento per il tuo impianto di riscaldamento, soprattutto per mantenere il tuo impianto efficiente sempre e funzionante proprio nei momenti importanti, nel periodo invernale: dicembre, gennaio, febbraio! Esistono delle metodologie, spesso sottovalutate dagli utenti e responsabili di un impianto termico, che permettono soprattutto di non far arrestare la tua caldaia in pieno inverno, proprio nel mezzo della stagione del periodo di accensione; questi metodi, accortezze, sono traducibili semplicemente in: assistenza caldaia e manutenzione ordinaria, eseguita egregiamente!

COME DOVREBBE ESSERE ESEGUITA LA MANUTENZIONE CALDAIA IN MODO CORRETTO ED ESEMPLARE?

Prima di tutto serve un centro assistenza caldaie o tecnico abilitato (vedi decreto 37/08) per la corretta installazione e manutenzione; il quale si esegue nel momento della manutenzione annuale (obbligatoria nella stragrande maggioranza dei casi) una pulizia della camera di combustione: » Read more

PULIZIA BRUCIATORE CALDAIA A CONDENSAZIONE

PULIZIA BRUCIATORE CALDAIA

PULIZIA BRUCIATORE CALDAIA A CONDENSAZIONE: COME REALIZZARE UNA BUONA MANUTENZIONE ANNUALE

Visto che la manutenzione annuale è sempre più importante per la durata, il funzionamento corretto per una caldaia; nel video seguente possiamo notare come dovrebbe essere eseguita un ottima manutenzione ordinaria per una caldaia a condensazione. La maggior parte degli utenti che posseggono una caldaia, hanno segnalato e fatto notare che quando arrivano i tecnici nelle loro abitazioni per eseguire il controllo annuale, efficienza energetica, bollino, e pulizia; nessuno o almeno solo una piccola percentuale di manutentori, esegue la manutenzione : “come realmente andrebbe eseguita”.

Spesso il controllo è fatto con la massima fretta e in modo raffazzonato.

» Read more

SOSTITUZIONE CALDAIA: PREZZI

INSTALLAZIONE CALDAIA COMPONENTI

Sostituire una caldaia non è più cosa da fai date; oppure da: idraulico Polacco, in attesa di permesso di soggiorno!
La questione oltre a essere sempre più seria, è sempre più burocratica; maggiormente certificata, tra una conformità e l’altra; un libretto impianto nuovi modelli (secondo il dercreto del 10/02/2014 eD.P.R. n. 74/2013) e relativo “Rapporto di controllo di efficienza energetica di tipo 1 gruppi termici: vedi decreto 10 febbraio 2014 ALLEGATO II art. 2” e per finire – si fa per dire – c’è sempre anche un libretto di uso e manutenzione dell’impianto di climatizzazione invernale: sempre da inserire nella sostituzione.

COMPONENTI TECNICI SOSTITUZIONE CALDAIA

La parte tecnica sempre per sostituzione caldaia e/o prima installazione, comprende tutta una serie di accorgimenti, i quali farebbero eccome la differenza per installazioni eccellenti contro quelle poco decenti e alla rinfusa: “sempre da made in – altri stati europei…o made in “senza partita iva e requisiti del decreto 37/08“.
Da comprendere nel pacchetto installazione: un filtro defangatore (o anche semplicemente a Y ) sul ritorno impianto, un decalcificatore per la salvaguardia degli scambiatori a piastre saldobrasati, un interruttore bipolare 0/1 a interruzione corrente elettrica, intercettazioni gas, fredda, andata e ritorno impianti (in alcuni casi, anche una pompa di rilancio per condensa, vedi – caldaie a condensazione).

LA PARTE ECONOMICA PER SOSTITUZIONE CALDAIA

E’ arrivato il momento di parlare di costi, e prezzi reali per installazione / sostituzione.
Secondo una recente ricerca, è emerso che per una sostituzione standard, certificata (con l’esclusione di un lavaggio impianto interno delle tubazione termiche) i prezzi si aggirerebbero da un minimo di € 280 a un massimo di € 380 (IVA ESCLUSA).

COSTO INSTALLAZIONE CALDAIA

COSTO INSTALLAZIONE CALDAIA

CALDAIA A CONDENSAZIONE: PREGI, PREZZI, TIPOLOGIA.

CALDAIA A CONDENSAZIONE CLASSE A

LA CALDAIA A CONDENSAZIONE: “SCELTA, ALTA TECNOLOGIA, COSTI, SPIEGAZIONI TECNICHE”.

La caldaia a condensazione, attualmente rappresenta la nuova tecnologia – MA ANCHE UNICA POSSIBILE VIA – per il riscaldamento ambienti e produzione ACS (acqua calda sanitaria), soprattutto dopo le ultime normative per la produzione stessa di caldaie per il fabbisogno domestico e non solo: l’attuale direttiva Europea 2005/32/CE “Eco-Design“, in vigore dall’agosto del 2005 regolarizzata in Italia con il Decreto Legislativo n. 201 del 6 novembre 2007.

I pregi delle caldaie a condensazione sono: l’abbattimento dei consumi di combustibile, soprattutto se installate con impianti a pavimento i quali riescono a lavorare a bassa temperatura. La condensazione e il recupero del calore, avviene attraverso lo scambiatore di calore il quale abbatte notevolmente la temperatura dei fumi in uscita; questo abbattimento produce condensa: con un rendimento di combustione maggiore rispetto a tutte le altre. » Read more

Controllo obbligatorio: fumi caldaia

CONTROLLO ANNUALE CALDAIA - ANALISI DEI FUMI

Che obblighi di legge ci sono per il controllo fumi della caldaia?

Il controllo fumi della caldaia è obbligatorio per legge

L’assistenza per la caldaia era uno degliinterventi idraulici ordinari di manutenzione, ma oggi, in seguito alle recenti disposizioni di legge è un intervento obbligatoriamente necessario per la sicurezza previsto dalle norme europee e dalla legge italiana.

Per chi è obbligatorio il controllo dei fumi di scarico e della caldaia?

Il controllo fumi della caldaia o apparecchio equivalente deve avvenire tassativamente per tutte le tipologie di caldaie, che siano all’interno di un locale, privato o pubblico, o all’esterno.
Le nuove norme europee sui controlli dell’efficienza energetica e l’entrata in vigore del DPR 16 aprile 2013, n. 74 (GU n.149 del 27-6-2013), hanno introdotto alcune modifiche.

» Read more